In un condizione di restrizione delle libertà personali, la libertà diventa l’azione stessa di comprendere il senso della restrizione: auto-osservarne gli effetti su di me e sulla mia vita; immaginare un senso alternativo; e vagliare criticamente ogni possibile con l’esperienza. Insomma, la libertà, tutt’altro che scontata, è un processo, una consapevole costruzione di senso.

Seguono le considerazioni della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

» Testo e risorse

Commenta